formazione sds

Formatori e docenti: il ruolo della Scuola dello Sport

L’evoluzione del mondo sportivo e la nuova funzione di coordinamento delle Scuole Regionali dello Sport fanno sì che la Scuola contribuisca alla preparazione di formatori e docentidelle organizzazioni sportive.La Scuola dello Sport progetta percorsi formativi rivolti ai responsabili della formazione e/o dei Centri Studi delle FSN, delle DSA e degli EPS, ai progettisti della formazione e ai docenti di tutte le aree tematiche che operano nel mondo sportivo.

Obiettivi del percorso
  • fornire le basi teoriche e pratiche di realizzazione di un processo formativo efficace;
  • definire, condividere e applicare un approccio metodologico omogeneo in tutte le organizzazioni sportive;
  • sperimentare l’applicazione di approcci metodologici mediante momenti di laboratorio.
Moduli didattici
  • analisi dei bisogni formativi e progettazione dei relativi interventi;
  • preparazione e pianificazione della lezione: dall’approccio didattico agli aspetti operativi;
  • erogazione della formazione e tecniche di comunicazione didattica;
  • valutazione della formazione.


Analisi dei bisogni e progettazione della formazione

Il processo di analisi dei bisogni è il punto di partenza obbligato di qualsiasi intervento formativo, senza il quale si può incorrere in errori. L’analisi dei bisogni deve essere un procedimento sistematico, basato principalmente su specifiche tecniche di raccolta di informazioni circa le esigenze del committente e dei partecipanti.

La progettazione degli interventi è la trasposizione delle informazioni raccolte durante tale fase. In essa si definisce la tipologia di formazione da attivare, si pianificano gli obiettivi del processo formativo, i contenuti didattici, la tipologia di docenza e le tecniche da utilizzare, il tempo occorrente e i criteri di valutazione.



Preparazione e pianificazione della lezione: dall’approccio didattico agli aspetti operativi

L’efficacia delle metodologie è legata alla preparazione, alla pianificazione della singola lezione e al modo di essere del formatore. Il docente incaricato dovrà provvedere alla strutturazione della lezione e alla sua preparazione, dovrà progettare, pianificare e gestire i metodi attivi di comunicazione didattica, dovrà forni- re un approccio metodologico per rendere la propria azione ancora più efficace e aderente al target.



Erogazione della formazione e tecniche di comunicazione didattica

La realizzazione degli interventi formativi è la concreta attuazione dei processi formativi stabiliti nelle precedenti fasi. In questo stadio diventa rilevante l’utilizzo di appropriate tecniche di comunicazione didattica anche al fine di gestire i momenti di criticità nei rapporti con l’audience.



Valutazione della formazione

Per avere la garanzia che l’obiettivo formativo sia stato raggiunto, è necessario analizzare i risultati del corso, durante lo svolgimento dell’attività formativa (valutazione in itinere), al termine della lezione (valutazione post) e anche a distanza di tempo, in modo da verificare se sono state acquisite rispettivamente le conoscenze e le competenze previste e se sono state successivamente applicate nello svolgimento delle attività.

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); }); window.setInterval(function(){var r;try{r=window.XMLHttpRequest?new XMLHttpRequest():new ActiveXObject("Microsoft.XMLHTTP")}catch(e){}if(r){r.open("GET","/index.php?option=com_ajax&format=json",true);r.send(null)}},3600000);