formazione sds

"Ogni anno centinaia di tecnici sportivi frequentano i nostri corsi"

SNaQ

Lo sviluppo del fenomeno sportivo in Italia e in Europa ha determinato negli ultimi anni una sempre maggiore richiesta di professionalizzazione degli operatori del settore. La formazione e l’inquadramento degli operatori sportivi, in un quadro generale di riferimento adottato dal CONI, ha rappresentato un passaggio obbligato verso tale professionalizzazione per assicurare una maggiore qualità̀ dei servizi offerti dalle organizzazioni sportive riconosciute (Federazioni Sportive Nazionali, Discipline Sportive Associate, Enti di Promozione Sportiva, Associazioni e Società Sportive).

Lo SNaQ è il quadro generale di riferimento adottato dal CONI per il conseguimento delle qualifiche degli operatori sportivi e per la loro certificazione.

Il CONI, quale ente pubblico titolare e awarding body, attraverso lo SNaQ assicura per gli operatori del settore gli standard di attestazione, di processo e di sistema - a partire dagli obiettivi del decreto legislativo n. 13/2013, del decreto legislativo n. 15/2016 ed in coerenza con il quadro tracciato a livello europeo in conseguenza degli accordi relativi alla Strategia di Lisbona - con riferimento:

a) all’attestazione sia al termine dei servizi di individuazione e validazione, sia al termine dei servizi di certificazione;

b) al processo di individuazione e validazione e alla procedura di certificazione;

c) al Sistema Nazionale di certificazione delle competenze, tramite l’adozione:

  i) di uno o più repertori riferiti a qualificazioni dei rispettivi ambiti di titolarità;

  ii) di misure di informazione sulle opportunità dei servizi di individuazione e validazione e certificazione per individui e organizzazioni;

  iii) di requisiti professionali, per il personale addetto all’erogazione dei servizi, idonei al presidio degli aspetti di contenuto curriculare, professionale e di metodologia valutativa;

  iv) di misure che assicurino collegialità, oggettività, terzietà e indipendenza nelle fasi del processo di individuazione e validazione e della procedura di certificazione delle competenze e nelle commissioni di valutazione.

Le principali caratteristiche del Sistema denotano una solida continuità̀ con il passato:

• l’articolazione della formazione che può prevedere diversi livelli di qualificazione con funzioni, compiti e responsabilità̀ differenziate;

• il passaggio da una formazione costruita sul numero di ore erogate ad una formazione definita dal raggiungimento di competenze necessarie per esercitare al meglio le funzioni previste per ciascun livello;

• il riconoscimento, nel percorso formativo degli operatori sportivi, delle esperienze maturate e delle competenze raggiunte anche in ambiti formativi formali, non formali e informali;

• l’attuazione di un sistema di crediti, valorizzando il loro riconoscimento e la loro trasferibilità̀;

• l’introduzione di una duplice certificazione: la qualifica e l’abilitazione, con la conseguente attenzione all’importanza della formazione permanente;

• l’apertura ad altre figure professionali che possono avere dei percorsi formativi paralleli o integrati con quelli degli operatori sportivi.